Seguici su:

UNA STRADA NELLA TEMPESTA

Attualità dell’esperienza di Gregorio Magno, prefazione di Massimo Camisasca, Edizioni Cantagalli

25/11/2021 Nell’incontro-dialogo tra l’autore e Francesco Cacopardi, insegnante di religione e impegnato nel campo della formazione e della consulenza alle imprese, emerge la capacità di Gregorio Magno di incentrare la propria vita all’insegna della giustizia anziché del facile giustizialismo, in cui si può cadere in periodi di diffuso disastro politico. Gregorio, prefetto di Roma, figlio di una delle famiglie più importanti di Roma, intuisce che per combattere il male lo deve vincere in primo luogo in se stesso. Per combattere il disastro in cui versava la Chiesa, si ritira a vita monastica convinto che se si vuole correggere gli altri occorre correggere innanzitutto se stessi. I monasteri sono per lui punti di speranza per il mondo, quelli che nel tempo hanno generato l’Europa cristiana.