Seguici su:

Eventi

Tolentino (Mc): diVento Festival - Il Volto

Musica, poesia...incontro

Si rinnova per il secondo anno consecutivo l’appuntamento con il diVento Festival di Tolentino, evento culturale che in una coniugazione funzionale di molteplici attività culturali (fotografia, musica, teatro, poesia) valorizza l’arte
come luogo dell’incontro. Lo scopo del festival è scoprire i talenti artistici del nostro territorio marchigiano e coinvolgerli nella costruzione dell’evento stesso anche permettendo, quando possibile, un sincretismo artistico nella realizzazione di spettacoli ideati per il tema specifico del festival. Il tema di questa edizione sarà “il volto”, gli eventi delle singole serate sono stati organizzati considerando la
centralità del tema. Le tre serate saranno presentate dal poeta cesenate Gianfranco Lauretano.
L’edizione 2020 propone tre eventi in luoghi specifici:
Venerdì 24 luglio | Tolentino, p.zza Nicolò Maurizi
Il festival è introdotto da una video intervista fatta dal direttore artistico del festival Gianfranco Lauretano a Pupi Avati sul tema del “volto”. In un momento storico in cui siamo costretti a coprire i nostri volti, Pupi Avati sostiene che il volto sia la sintesi più puntuale di ogni essere umano, anche se oggi l’uomo ha imparato a nascondersi, ad essere imperscrutabile a se stesso e agli altri. Il regista si racconta con gratuità attraverso i volti incontrati e i volti da lui “creati” e che hanno fatto la storia del cinema italiano. A seguire, la fotografa tolentinate Fiorella Sampaolo, membro di Icon photo, presenterà la sua mostra fotografica “S-Guardi”, scatti di sguardi che hanno suscitato un
fascino agli occhi della fotografa, tali da diventare occasione di incontro autentico con le persone coinvolte nello scatto. La mostra sarà accompagnata dalle musiche di Ludovico Peroni, musicista di Montappone specializzato in musica jazz. Ludovico Peroni concluderà la serata con la presentazione del suo progetto inedito: “Volti Sonori”, studio di partiture grafiche a partire da volti noti nel panorama artistico.

Sabato 25 luglio | Caldarola, Villa Ninetta

Ouverture: l'attrice anconetana Stefania Terrè, che ha perso la vista verso i trent’anni, ci racconta, in un brevissimo monologo inaugurale, di come lei intende il suo volto e quello degli altri dal “punto di vista” di chi non vede. La paura di dimenticare la propria immagine nel tempo. Di seguito, l’attrice di Camporotondo di Fiastrone Giulia Merelli interpreterà “Veronica”, monologo del
drammaturgo di Rotella (AP) Alessandro Pertosa, accompagnato dalle musiche di Daniele Cannella e dalle fotografie di Fiorella Sampaolo. Veronica è una fotografa giunta a un limite che la costringe a fare i conti con se stessa. Lei può vedere ma sta perdendo il movimento. Come una cercatrice d'oro, non smette di cercarsi fra gli sguardi fotografati nell'arco della sua vita, interrogando questi volti e il mistero che fa tutte le cose... chiedendosi se questo mistero esiste e per cosa esista.
A chiusura della serata, il concerto del cantautore e interprete ascolano Daniele Cannella: “Parte di viaggio, zaino, chitarra e voce”, composizioni personali e una ricerca sulla musica d’autore e tradizionale italiana e sud americana.
Più che un concerto è un invito a fermarsi e stare insieme. Dopo averlo portato in Italia, Spagna, Portogallo e Belgio, il viaggio prosegue e fa sosta al diVento.

26 luglio | Tolentino, Biblioteca Filelfica
“Le parole per il volto”, serata sotto le stelle. Incontro fra poeti con la guida di Gianfranco Lauretano, poeta cesenate, direttore della collana “Poesia contemporanea” e il trimestrale letterario “clanDestino” per la casa
editrice Raffaelli di Rimini. Chiunque scriva o sia appassionato di poesia può partecipare alla serata, inviando entro il 23 luglio, 3 poesie a tema “il volto” alla mail: diventofestival@gmail.com. La serata sarà occasione di
confronto e dialogo sul tema del volto attraverso il linguaggio essenziale ed evocativo della poesia. Nella stessa serata il concerto di Alessandro Pellegrini, cantautore anconetano, diplomato come autore di testi alla scuola
CET di Mogol.
Gli eventi del diVento Festival saranno trasmessi anche in Live Streaming nella pagina Facebook del diVento festival e nel canale YouTube del Circolo Colsalvatico (per questo sollecitiamo tutti gli interessati ad iscriversi al
canale). Dopo il Festival, sono previsti per l’estate tolentinate una serie di appuntamenti nel cortile della Biblioteca Filelfica dove saranno proiettati alcuni film di Pupi Avati.

Scarica il programma definitivo del Festival

Quando

Dove

Organizzato da