Seguici su:

Eventi

Gallarate (Va): Sussidiarietà e scuola

Incontro con F. Nembrini, C. Merletti e S. Nicosia

"Sussidiarietà: l'altro nome della libertà", ciclo di tre incontri per riflettere su un possibile cambiamento del modello di welfare europeo e italiano, capace di valorizzare appieno la persona e le realtà in cui si sviluppa la sua vocazione sociale (art. 2 della Costituzione).

Ribaltata la visione negativa hobbesiana dell'uomo, secondo la quale l'individuo non sarebbe in grado di affermare il bene comune (prerogativa delegata allo Stato - invasivo e costoso - o alla fantomatica mano invisibile del mercato), occorre scommettere decisamente sul principio di sussidiarietà e sostenere, anziché ostacolare, l'opera di coloro che, dal basso, generano opere - profit o non profit - per il bene comune. "Prima che sia troppo tardi" e che, come sostiene Giorgio Vittadini, Presidente della Fondazione per la Sussidiarietà, "i servizi oggi erogati ci vengano chiusi dal Fondo Monetario".

Il ciclo prende il via il 30 ottobre, con un excursus sulla storia di Gallarate: il Prof. Pippione, storico e autore dell'opera "Gallarate. La storia. Gli uomini" (Macchione editore) ci presenterà, anche visivamente, alcuni aspetti di sussidiarietà realizzata negli ultimi 150 anni nella nostra città.

Il terzo incontro affronterà il tema dell'impresa educativa, la più ardua forse nel mondo di oggi, dove il disorientamento dei ragazzi è spesso preceduto da quello, un po' irresponsabile, degli adulti.

Intervengono:

Franco Nembrini, Rettore del "Centro Scoilastico La Traccia" di Bergamo
Claudio Merletti, Direttore Ufficio Scolastico Provinciale
Sebastiano Nicosia, Assessore alla Cultura e Istruzione Comune di Gallarate


(Centro Culturale Tommaso Moro, Gallarate Va)

Quando

Dove

Organizzato da

Personaggi