Seguici su:

Eventi

Verona: APAC. Un’esperienza dell’altro mondo?

Presentazione della mostra

Il Centro Culturale ""Sant’Adalberto" e l'Associazione "Rivela" sono tra gli organizzatori dell'incontro “Dall’amore nessuno fugge. L'esperienza delle APAC in Brasile”.
È così sintetizzabile l’esperienza brasiliana delle prigioni APAC, che da 44 anni ha rivoluzionato il mondo delle carceri in Brasile. Basato principalmente sulla responsabilizzazione e sull’aiuto fra i detenuti, sul coinvolgimento della famiglia e della società civile e sul reinserimento lavorativo, il “metodo APAC” è stato formulato dal giurista e giornalista italo-brasiliano Mario Ottoboni negli anni Settanta ed è diventato famoso in tutto il mondo per l’idea radicale, in alcuni casi realizzabile, di “carcere senza carcerieri”. Attualmente le carceri con metodo APAC sono diffuse in Brasile ed in altri 13 paesi. Vi invitiamo a scoprire le ragioni di questo straordinario successo con i protagonisti di questa realtà.

Indirizzi di saluto

Isabella Cesari, magistrato dell’Ufficio di Sorveglianza di Verona
Alessandro Rigoli, presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Verona

Intervengono

Valdeci Antônio Ferreira, direttore della Fraternità Brasiliana di Assistenza ai Condannati (FBAC), organizzazione responsabile dell’attuazione del metodo APAC di gestione delle carceri, nonché consulente del metodo APAC al Prison Fellowship International (organo consultivo delle Nazioni Unite per gli affari penitenziari)

Tomáz de Aquino Resende, procuratore Generale del Municipio di Belo Horizonte, già Pubblico Ministero di Minas Gerais e coordinatore del Centro di Appoggio
Operativo al Terzo Settore di Minas Gerais, nonché collaboratore del progetto di legge federale sull’Esecuzione penale

Nicola Boscoletto, socio fondatore della Cooperativa Sociale Giotto di Padova ed
attuale Presidente dell’omonimo Consorzio, una delle più importanti realtà in Italia per il lavoro in carcere

Quando

Dove

Organizzato da